Itinerari

La cospicua rete viaria rotabile esistente ai margini e all'interno del Parco ne rende particolarmente agevole l'accesso. Muovendosi, infatti, sulle Strade Statali 211-189 (Palermo-Agrigento), 118 (Corleonese-agrigentina), 624 (Palermo-Sciacca), 115 (Agrigento-Trapani) e sulle diverse Provinciali, Comunali e lungo la viabilità minore, è possibile, provenendo da ogni parte dell'Isola, immettersi in ciascun versante del Parco e un facile accesso ai suoi Comuni. A ciò deve aggiungersi la consistente quantità di piste e sentieri (dotati di chiare indicazioni sul campo, carte dettagliate, rifugi, aree attrezzate,  parcheggi agli ingressi, ecc.) che il Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali della Regione, Ente gestore delle quattro ex Riserve naturali, vi ha reso disponibili per fruirne pienamente il patrimonio e, ancora, la fitta rete sentieristica sicana, parte di un progetto di valorizzazione del Dipartimento Foreste stesso, che collega i centri abitati con le quattro ex Riserve, attraversando e mettendo in connessione aree di alto pregio naturalistico e paesaggistico con aree rurali e agricole all'interno del Parco.

Fonte dei test e degli itinerari: "il Pardo dei Monti Sicani" di Francesco Alaimo - Filippo Orlando Editore (2013)
  • La Montagnola e Grotta dell'Acqua Fitusa

    E' un ampio costone calcareo che si erge immediatamente a Sud di Monte Cammarata, in territorio di San Giovanni Gemini, colonizzato da una notevole comunità...

  • Lago di Prizzi

    E' un bacino artificiale con una capacità di nove milioni di metri cubi, realizzato mediante lo sbarramento di una gola del Fiume Raia, affluente del Fiume...

  • Lago Fanaco

    Vasto sbarramento (km 3,5 x  ca.) sul Fiume Platani, raccoglie, tra le altre, le acque di Serra del Leone e Cozzo Stagnataro. Inserito in un contesto...

  • Lago Ganimauta

    Creato conio sbarramento di una profonda gola del Fiume Sosio, presso l'omonima stretta, il piccolo ma particolarmente suggestivo specchio d'acqua,...

  • Monte Cammarata

    Istituita nel 2000, al fine di tutelare principalmente gli aspetti di vegetazione erbacea della parte sommitale del Cammarata, i numerosi altri rilievi che...

  • Monte Càrcaci

    Tra Prizzi e Castronovo di Sicilia si estende l'area della ex Riserva naturale istituita nel 1997 al fine di tutelare le formazioni boschive, nonché...

  • Monte Genuardo

    Monte Genuardo (1180 m s.l.m.), uno dei più imponenti rilievi dei Monti Sicani e geologicamente tra i più rilevanti. Custodisce uno dei più antichi, vasti e...

  • Monte Rose, Pizzo Catera

    Il primo è un imponente rilievo, tra i più elevati del Parco (1436 m s.l.m.), tra Bivona e Palazzo Adriano, il cui nome risalirebbe alla ricchezza di Peonie...

  • Monti Barracù, Cardeffia, Pizzo Cangialoso, Monte Colomba

    E' una serie di alti e panoramici rilievi - allineati a formare un'unica dorsale con direzione Nord-ovest Sud-est, tra Corleone, Campofiorito e Bisacquino...

  • Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio

    Tra gli ambiti più ragguardevoli del Parco, essi offrono imponenti scenari naturali in gran parte del tutto incorrotti e impreziositi dalle acque del Fiume...

  • Piana di Filaga

    A Sud di Montagna dei Cavalli, nei pressi della borgata omonima, si apre questo biotopo interessante per la presenza di numerose aree acquitrinose, ricche di...

  • Pizzo Mondello

    Alto rilievo (1245 m s.l.m.), a Nord-ovest di Bivona, lungo la valle del Torrente Acque Bianche, incluso nella perimetrazione della ex Riserva Monti di...

  • Rocche di Castronovo di Sicilia

    La porzione occidentale del Parco, compresa tra il Lago Fanaco e gli abitati di Castronovo di Sicilia e Cammarata, annovera una serie di interessanti rilievi,...

  • Serra del Leone, Piano della Fieravecchia, Cozzo Stagnataro

    A Sud di Monte Càrcaci, tra i territori di Prizzi, Castronovo di Sicilia e Santo Stefano di Quisquina, e tra i bacini artificiali di Piano del Leone e del...